Le Corti dei conti sui vincoli alle progressioni economiche

di C. Dell’Erba (www.ilpersonale.it 21/1/2013)

Le amministrazioni pubbliche, ivi compresi i comuni, non possono nel triennio 2011/2013 erogare benefici economici a seguito della attribuzione di progressioni economiche, le stesse non possono essere effettuate con cadenza retroattiva al 2010 così da aggirare il vincolo dettato dal legislatore e le risorse destinate a questo istituto non possono essere utilizzate per la erogazione di altri compensi, anche se in questo senso andassero le scelte dettate nel contratto collettivo decentrato integrativo. Possono essere così riassunte le indicazioni che in modo univoco ci vengono offerte dalle sezioni di controllo delle Corte dei Conti.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.