Il trattamento economico degli avvocati degli Enti pubblici

La materia del contendere della recente sentenza del Tribunale di Bologna, Sez. Lavoro, 28 novembre 2023, n. 883 è la corretta interpretazione da fornire alla locuzione “trattamento economico complessivo”

12 Dicembre 2023
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
La materia del contendere della recente sentenza del 28 novembre 2023, n. 883 del Tribunale di Bologna, Sez. Lavoro è la corretta interpretazione da fornire alla locuzione “trattamento economico complessivo” di cui all’art. 9, comma 7, del decreto legge n. 90 del 2014 convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114 recante “Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari”.
Secondo la parte ricorrente, tale espressione indica il trattamento economico nella sua interezza, comprensivo anche dei compensi professionali e non solo del trattamento economico di base percepito dall’avvocato quale dipendente pubblico.

> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

TI CONSIGLIAMO

Il rapporto di lavoro pubblico

Il volume tratta il percorso normativo che ha interessato la disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni esaminando le principali innovazioni introdotte dal legislatore nazionale ed europeo in materia di diritto del lavoro. In particolare, l’opera aiuta a ricostruire l’ordine logico del lungo e travagliato processo riformatore che va dalla legge n. 421 del 1992 alla riforma Brunetta del 2009 e alla legge Madia del 2015, per arrivare alla disciplina pattizia della contrattazione collettiva del 2022, stagione di importanti negoziati, nell’ambito delle riforme cosiddette abilitanti, ai fini dell’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. L’opera, con l’attenzione sempre rivolta alle implicazioni operative, descrive i principali atti di regolazione del rapporto di lavoro pubblico, in particolare negli enti locali, che vanno dalla sua costituzione, all’inquadramento e a ogni altro aspetto gestionale fino ai doveri e alle responsabilità del dipendente pubblico ed infine alla fase conclusiva del rapporto con la sua estinzione. Il lettore può inoltre accedere a un vasto formulario pronto all’uso di atti di macro e micro-organizzazione e di istituti contrattuali, riformulati con il nuovo CCNL e costantemente aggiornati fino al 31 dicembre 2023. In particolare, la sezione online dell’opera contiene schemi di regolamenti, di determine, di convenzioni, di bandi, di contratti, di codici di comportamento e di piani, tra cui il PIAO. Sono inoltre disponibili alcuni modelli Excel di calcolo personalizzabili e stampabili. Angelo CapalboSegretario generale, Cavaliere, avvocato, valutatore e pubblicista.

Angelo Capalbo | 2023 Maggioli Editore

Redazione Il Personale

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento