Questo articolo è stato letto 30 volte

Sicilia: 26 mln per comuni che hanno stabilizzato precari

In arrivo 26,67 milioni di euro per i Comuni siciliani che hanno attivato misure di fuoriuscita dal bacino dei lavori socialmente utili. L’assessore regionale per le Autonomie locali e la Funzione pubblica, Caterina Chinnici, ha firmato il piano di ripartizione delle risorse relative al 2010. Il decreto assessoriale e’ stato gia’ inviato al dipartimento regionale delle Autonomie locali, che provvedera’ a emettere i singoli mandati di pagamento. Il 50 per cento della somma e’ stata destinata ai comuni con meno di 10 mila abitanti, e il numero degli Lsu coinvolti in tutta l’isola e’ di 19.896. Queste le risorse destinate alle nove province: Agrigento, 3,268 milioni, 2.260 lsu; Caltanissetta, 2,128 milioni, 809 lsu; Catania, 3,530 milioni, 2.408 lsu; Enna, 786mila, 655 lsu; Messina, 4,081 milioni, 2.997 lsu; Palermo, 5,945 milioni, 6.621 lsu; Ragusa, 2,201 milioni, 923 lsu; Siracusa, 2,273 milioni, 1.365 lsu; Trapani, 2,452 milioni, 1.858 lsu. L’assessore Chinnici ha firmato anche la circolare che stabilisce i criteri per accedere alla quota di premialita’ dei finanziamenti per le province siciliane. Il documento verra’ pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione.

(FONTE: Asca)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *