Piano europeo sulle competenze della Pubblica Amministrazione

In tutta l’Unione Europea sarà avviata una strategia comune volta a istituire degli standard con i quali valutare le professionalità dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni

3 Luglio 2023
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%

In tutta l’Unione Europea sarà avviata una strategia comune volta a istituire degli standard con i quali valutare le professionalità nelle Pubbliche Amministrazioni. Si tratta di un network comunitario dei centri di eccellenza nella formazione del personale pubblico, di cui la Scuola nazionale dell’amministrazione (Sna) si candida a essere il punto di riferimento per l’Italia.

Il progetto

Il lavoro è guidato dall’ex presidente Consob Mario Nava, il quale ha presieduto la prima riunione del gruppo di lavoro formato da esperti creato dalla Dg Reform della Commissione europea. A seguito delle consultazioni dei mesi precedenti, il gruppo di lavoro dovrà decidere quali decisioni da assumere in vista del ComPAct, la prima comunicazione dell’Esecutivo comunitario in fatto di Pubblica Amministrazione. I componenti del gruppo si sono riuniti nelle giornate di lunedì 26 e martedì 27 giugno 2023 alla Reggia di Caserta, dove è ospitata anche una sede della Sna.

Una eredità del PNRR

Come ha sottolineato il ministro per la Pubblica Amministrazione, Paolo Zangrillo: “La Commissione potrà contare sul convinto sostegno dell’Italia nell’elaborazione del ComPAct sia in questa fase finale della sua elaborazione sia soprattutto nella fase di messa a terra”. La presidente della Sna Paola Severino ha in seguito ribadito che: “Ci sarà un forte contributo dell’Italia nella promozione di queste tre iniziative fondamentali e il “Caserta Dialogue” serve a dare il via immediato ai progetti”. L’obiettivo di fondo consiste nel costruire una fra le eredità strutturali più importanti promessa dai PNRR, quella di una Pubblica Amministrazione rinforzata negli organici ma soprattutto rinnovata nelle competenze e nelle modalità di gestione.

>> Clicca qui per leggere: Decreto PA: le principali novità contenute nel provvedimento

Redazione Il Personale

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento