Questo articolo è stato letto 10 volte

Le norme per il pubblico impiego nella manovra estiva 2011

di C. Dell’Erba (www.ilpersonale.it 11/7/2011)

Come d’abitudine, tutte le manovre finanziarie volte al contenimento della spesa pubblica, contengono disposizioni per il pubblico impiego. Il recente DL n. 98/2011, la ennesima cd manovra estiva, non fa eccezione a questo principio. Anche se si deve subito evidenziare che il rilievo innovativo delle nuove disposizioni non è paragonabile a quelle dettate negli anni immediatamente precedenti, con particolare riferimento ai DL n. 112/2008 e n. 78/2010. Occorre comunque sottolineare che non sono imposti nuovi vincoli rigidi e pregnanti alle amministrazioni pubbliche. In questo ambito la misura di maggiore rilievo è costituita dall’inserimento nella spesa del personale anche quella derivante dalle società in house, in modo da limitare le possibili forme di aggiramento di tale vincolo. Mentre ai dipendenti pubblici è richiesto uno sforzo ulteriore in termini di possibile prolungamento del contenimento del trattamento economico individuale e del blocco alla contrattazione collettiva nazionale di lavoro…

Continua a leggere

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *