Incarichi extra-istituzionali svolti dai dipendenti pubblici

In questo speciale è stata raccolta la normativa, la prassi, le sentenze e i commenti dei nostri esperti sugli incarichi extra-istituzionali svolti dai dipendenti pubblici.
L’obiettivo è quello di individuare, attraverso l’esame della casistica più significativa, gli incarichi consentiti e quelli vietati, con contestuale approfondimento dei principali adempimenti in materia di anagrafe delle prestazioni.

» Commenti

Attività extralavorativa del dipendente pubblico senza autorizzazione

M. Lucca (10/6/2020)

Gli incarichi di collaborazione con giornali, riviste e simili

L. Boiero (14/2/2020)

Danno erariale al dipendente pubblico che svolge senza autorizzazione attività occasionali pur non professionali

V. Giannotti (4/6/2019)

Pubblico impiego: dovere di esclusiva - Corte dei conti, Sez. giurisdizionale per la Regione Lombardia, Sentenza 7 maggio 2019, n. 94

G. Crepaldi (17/5/2019)

Danno erariale per il dipendente pubblico che svolge attività extra di amministratore di condomini

V. Giannotti (9/5/2019)

Vedi tutti i documenti

» Normativa

Decreto Presidente della Repubblica 16/4/2013 n. 62

Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165

Decreto legislativo 14/3/2013 n. 33

Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni

Legge 6/11/2012 n. 190

Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione

Legge 25/11/2003 n. 339

Norme in materia di incompatibilita' dell'esercizio della professione di avvocato. (G.U. del 1/12/03, n. 279)

Legge 27/12/2002 n. 289

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2003)

Vedi tutti i documenti

» Prassi amministrativa

Deliberazione Corte dei Conti - sez. regionale di controllo per la Lombardia 22/5/2018 n. 158

Con il predetto parere la Sezione ha ritenuto che a) tutte le somme versate in dipendenza della violazione dell'art. 53, comma 7, del decreto legislativo n. 165 del 2001, con il limite dell'indebito percetto, debbano essere destinate "ad incremento del fondo di produttività o di fondi equivalenti" dell'Amministrazione di appartenenza; b) tali somme debbano comunque essere computate nella definizione dell'"ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del personale" disciplinato dall'art. 23, comma 2, del decreto legislativo n. 75 del 2017.

Deliberazione Corte dei Conti - sez. regionale di controllo per la Lombardia 22/11/2017 n. 329

Al primo quesito dell'istante che chiede cosa si debba intendere per fondo equipollente questa Sezione della Corte dei Conti ritiene che si tratti del fondo di produttività diversamente denominato dalla contrattazione collettiva. Per quanto riguarda il secondo quesito che si riferisce, invece, a quale fondo debba essere destinata la somma percepita ossia al fondo per la dirigenza o a quello per il personale delle categorie ,ovvero ad entrambi ,si ritiene che la stessa, in assenza di diversa disposizione della contrattazione collettiva nazionale, debba essere destinata al fondo per la dirigenza se l'illecito è stato commesso da un dirigente ,mentre debba essere assegnata a quello del personale delle categorie, qualora l'illecito sia commesso dal personale appartenente a queste ultime.

Deliberazione CiVIT 24/10/2013 n. 75

Linee guida in materia di codici di comportamento delle pubbliche amministrazioni (art. 54, comma 5, d.lgs. n. 165/2001)

Circolare Presidenza Cons. Min. - Dip. funzione pubblica 25/3/2011 n. 5

PERLA PA - nuovo sistema integrato per la comunicazione degli adempimenti delle PP.AA. gestiti dal Dipartimento della Funzione Pubblica

Funzione Pubblica: criteri generali in materia di incarichi vietati ai dipendenti delle amministrazioni pubbliche

Funzione Pubblica: criteri generali in materia di incarichi vietati ai dipendenti delle amministrazioni pubbliche

» Giurisprudenza

TAR Campania Napoli sez. IV 26/5/2020 n. 1993

Attività extralavorativa del dipendente pubblico senza autorizzazione

Corte di Cassazione Sezione d'appello 7/11/2019 n. 28757

Svolgimento incarichi retribuiti extralavorativi senza la preventiva necessaria autorizzazione, che era presente ma è decaduta al momento della modifica dei termini contrattuali

Consiglio di Stato sez. II 28/10/2019 n. 7323

Solo in presenza della preventiva e formale autorizzazione il dipendente può compiere legittimamente lavoro straordinario

Corte dei conti Sezioni riunite in sede giurisdizionale 31/7/2019 n. 26

Responsabilità erariale degli incarichi extraistituzionali del dipendente pubblico

Corte dei conti Sezione giurisdizionale per la Regione Sardegna 19/5/2019 n. 144

Danno erariale al dipendente pubblico che svolge senza autorizzazione attività occasionali pur non professionali

Vedi tutti i documenti