Il Trattamento di Fine Rapporto: le sue finalità, il suo quadro legislativo di riferimento – terza parte

di  S. Oddo Casano (www.ilpersonale.it 1/3/2012)

Un aspetto interessante è quello relativo alla tassazione cui il trattamento di fine rapporto è assoggettato, quando è devoluto a una forma di previdenza complementare. Infatti, come si diceva, la diffusione del secondo pilastro è una strategia molto sentita dal legislatore che ha ben presente quanto un pensionato economicamente non autosufficiente costituisca un peso gravoso per tutta la collettività e quanto possa incidere sul sistema dell’assistenza sociale.

Per questo motivo, la leva fiscale è una di quelle maggiormente utilizzate per incentivare questa decisione.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.