Questo articolo è stato letto 66 volte

Il part-time: valutazione della p.a. e cause di preferenza

di G. Crepaldi (www.ilpersonale.it 25/1/2012)

La trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a part-time è stato di recente oggetto di due importanti interventi normativi.
Il d.l. n. 112 del 2008, convertito in legge n. 133 del 2008, ha eliminato ogni automatismo nella trasformazione del rapporto, che attualmente è subordinato alla valutazione discrezionale dell’amministrazione interessata; ha soppresso la mera possibilità per l’amministrazione di differire la trasformazione del rapporto sino al termine dei sei mesi nel caso di grave pregiudizio alla funzionalità dell’amministrazione stessa; ha introdotto la possibilità di rigettare l’istanza di trasformazione del rapporto presentata dal dipendente nel caso di sussistenza di un pregiudizio alla funzionalità dell’amministrazione; …

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *