Concorso Asmel 2023: calendario prove e tutte le relative novità

In questo articolo facciamo il punto sul calendario prove del maxi concorso Asmel 2023, tenendo conto delle novità emerse ad oggi

28 Aprile 2023
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%

Il bando di concorso ASMEL 2023 è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il 7 marzo scorso, per la formazione di graduatorie di idonei all’assunzione in Comuni ed enti locali in tutte le regioni Italiane. In questo articolo facciamo il punto sul calendario prove del maxi concorso asmel 2023, tenendo conto delle novità emerse ad oggi.

Preparati con il nostro corso di formazione:

“Concorso Asmel 2023 – Materie Comuni”

Corso di preparazione alla prova scritta

Corso on line di lezioni registrate a cura di Luigi Tramontano

Registrato a marzo 2023

Concorso Asmel 2023: il calendario delle prove

Tutti i candidati ammessi con riserva dovranno svolgere la verifica della dotazione tecnica entro i termini indicati nella PEC di convocazione e di seguito. Come da programma ASMEL ha comunicato già le prime  date di effettuazione.

  • della prova tecnica degli strumenti telematici per l’esame  (con inizio il 26 aprile ) e 
  • delle prove scritte per  alcuni profili (si parte l’8 maggio)
Profilo data prove Verifica dotazione strumentazione tecnica
Falegname cat B3 08-mag Dal 26/04/23 al 6/05/23
Idraulico cat B3 08-mag Dal 26/04/23 al 6/05/23
Muratore cat B3 08-mag Dal 26/04/23 al 6/05/23
Farmacista cat D1 08-mag Dal 26/04/23 al 6/05/23
Giardiniere cat B 09-mag Dal 28/04/23 al 7/05/23
Elettricista cat B3 09-mag Dal 28/04/23 al 7/05/23
Autista scuolabus cat B3 09-mag Dal 26/04/23 al 6/05/23
Agronomo cat D1 09-mag Dal 26/04/23 al 6/05/23
Psicologo cat D1 10-mag Dal 28/04/23 al 7/05/23
Collaboratore amministrativo cat B 12 – 15 – 16 – 17-mag Dal 29/04/23 al 9/05/23
Geometra cat C1 18-mag Dall’8/5/23 al 15/5/23
Educatore asilo nido cat C1 11-mag Dal 29/4/23 all’8/5/23

Concorso Asmel 2023: chi sono i candidati

Come riporta l’Associazione stessa, il candidato medio è un giovane laureato tra i 31 e i 40 anni, a cui si aggiungono 28mila under 30. Si registrano numeri record in alcune regioni Italiane, in particolare in Veneto, Lazio, Calabria e Lombardia.

Ricordiamo che le selezioni riguardano l’accesso a due diverse procedure:

  • la creazione di nuovi elenchi di idonei alle assunzioni;
  • l’aggiornamento degli elenchi del concorso del 2022.

Moltissimi i profili professionali coperti con il concorso, dai tecnici per il PNRR ai funzionari amministrativi e contabili, dal personale della polizia municipale agli assistenti sociali, dai giornalisti ai farmacisti, dagli operai per le manutenzioni e ai messi comunali. I singoli enti locali aderenti alla gestione associata con Asmel, potranno attingere a questi Elenchi per invitare gli iscritti a partecipare alla selezione finale per l’assunzione. Come dimostrato dall’esperienza del precedente maxi concorso, potranno così assumere in sole 5 settimane.

Concorso Asmel 2023: cosa succede dopo e come funzionano gli interpelli

Chi, a seguito della candidatura, è risultato idoneo, resterà iscritto nell’elenco per una durata di tre anni. Si viene cancellati dall’elenco solo nel caso di assunzione a tempo indeterminato, al contrario quella a tempo determinato non implica l’esclusione dalla lista Asmel 2023.

Dopo aver raggiunto l’idoneità, i candidati verranno contattati via PEC ogni qualvolta sia pubblicato un avviso di interpello da parte dei Comuni aderenti all’accordo aggregato. A quel punto potranno decidere se partecipare o meno all’interpello e quindi prendere parte alla selezione. La scelta è assolutamente arbitraria, il criterio alla base è se l’opportunità di impiego pubblico può interessare o meno.

COME SI SVOLGE UN INTERPELLO:

  • pubblicazione Interpello e invio a tutti i candidati idonei inseriti nell’Elenco, con indicazione delle modalità di espletamento della prova selettiva semplificata (può essere anche orale);
  • manifestazione di interesse da parte dei candidati idonei (entro 15 giorni);
  • svolgimento prova selettiva semplificata. La partecipazione con esito negativo alla prova o la non accettazione del posto non comporta la cancellazione dagli elenchi;
  • formazione della graduatoria finale valida per le assunzioni dell’Ente che ha emesso l’interpello (senza possibilità di utilizzo da parte di altri Enti) e assunzione del vincitore.

Volume per la preparazione al concorso

Redazione Il Personale

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento