Carenza di personale in possesso di titolo di studio idoneo ad insegnare nella scuola dell’infanzia comunale

Un incontro urgente per discutere delle proposte avanzate da ANCI su carenza di personale

18 Dicembre 2023
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
Il presidente di ANCI Antonio Decaro scrive ai ministri dell’Istruzione e dell’Università per richiedere un incontro urgente per discutere delle proposte avanzate da ANCI per affrontare la questione della carenza di personale in possesso di titolo di studio idoneo ad insegnare nella scuola dell’infanzia comunale, e di recente anche nei servizi educativi.

La lettera evidenzia come previsione degli interventi PNRR, sarà necessario un notevole incremento di personale, in alcuni casi già a partire dall’anno scolastico 2024-2025, che in base ad una stima ANCI, si attesterà, a regime, in almeno 47.000 educatori.
L’ANCI ha presentato un pacchetto di proposte, oggetto di incontri tecnici che hanno portato ad un primo incremento di posti nella iscrizione ai corsi universitari, anche se la situazione continua a restare critica per i Comuni necessitando di una veloce soluzione.

Secondo ANCI per affrontare la questione in modo strutturale, è necessario intervenire sui percorsi universitari, a partire da un potenziamento dei posti nei corsi di laurea, per soddisfare il fabbisogno sia per il personale docente della scuola dell’infanzia sia per gli educatori dei servizi educativi.

>> Lettera ANCI a Ministri Bernini e Valditara
>> Proposte ANCI su scuola a Bernini e Valditara

Ti consigliamo

Concorso Scuola Infanzia e Primaria – Prova scritta

<p>Il testo &egrave; un<strong> indispensabile strumento per la preparazione alla prova scritta del Concorso per docenti della scuola dell&rsquo;infanzia e della scuola primaria.</strong><br /><br />Presenta <strong>un&rsquo;ampia rassegna di quesiti a risposta multipla con soluzione commentata</strong> sulle seguenti materie:<br />&rsaquo; metodologie didattiche e programmazione per la scuola dell&rsquo;infanzia e la scuola primaria;<br />&rsaquo; metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilit&agrave; per la scuola dell&rsquo;infanzia e primaria;<br />&rsaquo; teorie e metodologie della didattica (ambienti di apprendimento e metodologie, organizzazione e gestione di una lezione efficace, uso delle tecnologie dell&rsquo;informazione, LIM e sussidi multimediali, CLIL);<br />&rsaquo; sistema di valutazione scolastico (INVALSI, valutazione degli apprendimenti);<br />&rsaquo; scuola dell&rsquo;inclusione (didattica speciale, disabilit&agrave; certificata, DSA, BES);<br />&rsaquo; dimensione europea della scuola;<br />&rsaquo; lingua inglese;<br />&rsaquo; competenze digitali.<br /><br />Nella sezione online raggiungibile tramite il codice riportato in fondo al volume, &egrave; disponibile un utile <strong>simulatore di quiz</strong> per continuare ad esercitarsi in vista della prova.<br /><br /><strong>Rosanna Calvino</strong><br />Docente di discipline giuridiche ed economiche, specializzata nell&rsquo;attivit&agrave; didattica del sostegno, docente universitario a contratto. Ha svolto numerosi incarichi nello staff di dirigenza scolastica. Autrice di pubblicazioni di legislazione scolastica e metodologie didattiche</p> <p><strong>Leonilde Barone</strong><br />Docente specializzata per le attivit&agrave; di sostegno didattico presso scuole dell&rsquo;infanzia statali ed educatrice nido d&rsquo;infanzia<br /><br /><strong>Paolo Ammendola</strong><br />Giurista e sociologo, studioso delle evoluzioni delle istituzioni educative nel bacino del Mediterraneo, specializzato in relazioni internazionali e analisi di scenario.</p>

Rosanna Calvino, Leonilde Barone, Paolo Ammendola | 2023 Maggioli Editore

26.00 €  24.70 €

Redazione Il Personale

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento