Questo articolo è stato letto 5 volte

Manovra: Fp-Cgil, colpita duramente categoria medici

La nuova versione della manovra così come uscita dal vertice di ieri tra Pdl e Lega penalizza in particolare la categoria dei medici. Ad affermarlo è la Fp-Cgil che spiega come l’esclusione degli anni di università dal conteggio dell’anzianità per la pensione “determinerà proprio nei confronti dei medici il maggior taglio che oscilla tra i dieci e i dodici anni, considerando che ai sei anni per la laurea vanno aggiunti dai quattro ai sei anni per la specializzazione”.

Secondo il segretario nazionale Fp-Cgil Medici Massimo Cozza il provvedimento è dunque “inaccettabile”. La specializzazione, continua Cozza, “è peraltro svolta in gran parte da attività lavorativa anche se con tutoraggio, che colpisce in primo luogo i medici ma anche tutti professionisti laureati nella sanità e nel pubblico impiego. Un’altra ragione in più – conclude – per la mobilitazione dei medici, e per la partecipazione allo sciopero generale della Cgil del 6 settembre”.

(FONTE: www.rassegna.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *