La tutela dei disabili nel lavoro (a margine di Corte Cass., sez. lav., 29 agosto 2011, n. 17720)

di G. Crepaldi (www.ilpersonale.it 22/3/2012)

L’inserimento nel mondo del lavoro delle persone disabili, nel settore pubblico così come in quello privato, ha subito un notevole incremento di tutela giuridica, ad opera della normativa nazionale e di quella comunitaria ed internazionale. La prima, è rappresentata dall’importante legge 2 aprile 1968, n. 482, successivamente sostituita dalla legge 12 marzo 1999, n. 68, che costituisce una normativa decisamente innovativa se comparata con quella di molti paesi appartenenti all’Unione europea. Con questa legge è stato introdotto il c.d. collocamento mirato che può definirsi come il complesso di strumenti «strumenti tecnici e di supporto che permettono di valutare adeguatamente le persone con disabilità nelle loro capacità lavorative e di inserirle nel posto adatto».

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.