Questo articolo è stato letto 10 volte

La mobilità confusa e bloccata nel pubblico impiego

di R. Lasca (www.ilpersonale.it 8/9/2011)

In tempi di “vacche magre”, quali indubbiamente quelli attuali (in atto non certo dall’agosto del 2011 almeno per le normali famiglie italiane e per i dipendenti pubblici in generale), i Governi assoggettano sistematicamente le PP.AA. ad un processo di restyling generale e particolare di notevole rilevanza, che non essendo affiancato a procedure di immediato licenziamento in massa dei pubblici dipendenti ivi stabilmente addetti (ad oggi – pare – nelle sedi istituzionali non se n’è neppure parlato!) deve inevitabilmente operare sul fronte/aspetto della dislocazione logistica degli stessi sul territorio nazionale ed extra nazionale, tra le varie sedi/strutture  rispettivamente d’attuale e/o futura appartenenza: una sorta di centrifuga logistico-gestionale, insomma!

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *