Questo articolo è stato letto 8 volte

La Corte Costituzionale e la Funzione Pubblica intervengono in merito al requisito minimo pensionabile e all’obbligo del trattenimento in servizio

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 9/4/2013)

La sentenza del 6 marzo 2013, n. 33, della Corte costituzionale riafferma il principio secondo cui la tutela del conseguimento del minimo pensionistico costituisce un bene giuridico costituzionalmente protetto. Successivamente a tale sentenza, il Dipartimento della Funzione pubblica, con parere del 4 aprile 2013 entra nel merito dei presupposti per la prosecuzione del servizio di un dipendente in caso di mancato raggiungimento del minimo contributivo pensionistico.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *