Questo articolo è stato letto 44 volte

Infortunio sul lavoro: esclusione

OSSERVATORIO GIURISPRUDENZA

Un dipendente di un Comune, addetto alle mansioni di operatore ai servizi scolastici, assunto a tempo determinato e poi stabilizzato con procedura agevolata, agisce per ottenere il risarcimento del danno procurato dalla reiterazione. Le valutazioni della Cassazione, Sez. Lavoro

Un operatore ecologico rimane ferito in occasione di un agguato che ha provocato la morte di due suoi colleghi. Ma la presenza sul luogo del drammatico avvenimento era stata liberamente decisa dal lavoratore che non avrebbe dovuto trovarsi in quel luogo. Sentenza della Cassazione Civile, Sez. Lavoro, 21 aprile 2021, n. 10559.

Massima

L’INAIL non indennizza il lavoratore rimasto ferito nel corso di un agguato che aveva visto coinvolti due suoi colleghi, perché assume rilevanza il fatto che la presenza sul luogo dell’avvenimento era stata frutto di una libera scelta del lavoratore, atteso che il dipendente ferito non avrebbe dovuto essere in viaggio, assieme ai due colleghi, per recarsi alla sede aziendale e lì depositare i fogli presenza.

Fatto

La Corte di Appello di Palermo, riformando la sentenza di primo grado, ha rigettato la domanda del ricorrente volta al riconoscimento della rendita per l’infortunio sul lavoro in quanto il medesimo si è trovato coinvolto nell’agguato, ad opera di ignoti, in occasione del quale perirono due colleghi mentre il medesimo conseguiva ferite.
Decisivo è il rilievo che non vi fosse stato un ordine vincolante impartito dal preposto (deceduto nell’evento) di dover raggiungere la sede aziendale, nella località teatro dell’agguato, per consegnare fogli presenza dei lavoratori, e che fosse rimasta indimostrata la ragione per cui il lavoratore, con mansioni di semplice operatore ecologico e in quanto tale non tenuto alla consegna quotidiana di fogli presenza o altri documenti, si fosse recato presso la sede operativa di Bagheria, nel giorno del tragico evento, concludendo, perciò, nel senso della libera scelta di recarvisi.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *