Questo articolo è stato letto 107 volte

Il sindaco può far parte di una commissione di concorso?

Il sindaco può far parte di una commissione di concorso?

Assume rilievo la recente sentenza del TAR Lazio, Sez. III-bis, del 3 luglio 2019, n. 8670, nella quale si afferma che la Commissione esaminatrice opera come collegio perfetto in tutti i momenti in cui vengono adottate determinazioni rilevanti ai fini della valutazione dei candidati (cfr. TAR Lazio, Roma, Sez. III bis, 14 novembre 2018, n. 10964).
In conseguenza di ciò, spiegano i giudici amministrativi, la presenza anche di un solo componente versante in situazione di incompatibilità mina in radice il principio del collegio perfetto con conseguente invalidità delle attività svolte. In ossequio all’art. 35, co. 3, lett. e) del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e dall’art. 9, co. 2 del d.P.R. 9 maggio 1994, n. 487 i soggetti che rivestono cariche politiche elettive non possono prendere parte a commissioni esaminatrici di pubblici concorsi, conseguendone un sindaco non può far parte delle commissioni di concorso.

>> CONSULTA IL TESTO DELLA SENTENZA DEL TAR LAZIO.

*****

FORMAZIONE

La gestione dei concorsi pubblici
Tutte le fasi della procedura: dalla programmazione all’approvazione delle graduatorie finali


SCOPRI TUTTE LE DATE DELL’AUTUNNO 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>