Questo articolo è stato letto 65 volte

Digitalizzazione Comuni: al via le richieste per i contributi del Fondo per l’Innovazione tecnologica

cedolini_online

PagoPA s.p.a., in associazione con l’Agenzia per l’Italia digitale (AgID) e con il Dipartimento per la Trasformazione digitale, ha diffuso un Avviso pubblico concernente l’erogazione di contributi economici ai Comuni italiani. Dette risorse, nell’ambito del Fondo per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione istituito dal Decreto Rilancio, sono riconosciute agli Enti per portare a completamento il processo di migrazione dei propri servizi di incasso verso la piattaforma PagoPA; per rendere fruibili ai cittadini i propri servizi digitali tramite l’App IO e garantire l’accesso attraverso il sistema SPID.

I Comuni interessati

Possono richiedere il contributo i Comuni che ancora non hanno completato la transizione verso la piattaforma pagoPa, o l’adesione al sistema SPID l’integrazione all’app IO. Ciò alla luce della disciplina dettata dal decreto legge n. 76/2020 (cd. Decreto Semplificazioni). Alcuni centri urbani sono già stati ammessi all’Avviso per ‘il rafforzamento della capacità amministrativa dei piccoli Comuni’ pubblicato dal Dipartimento della Funzione pubblica e rivolto ai Comuni sotto i 5mila abitanti. Restano invece esclusi gli Enti che hanno già stretto accordi a livello ragionale per le medesime finalità. La domanda di adesione dev’essere inviata entro il 15 gennaio 2021, tramite un’apposita procedura online.

L’erogazione del contributo

L’assegnazione dei contributi è subordinata al raggiungimento di determinati obiettivi, calcolati in base all’assegnazione del Comune a una fascia demografica. L’erogazione avverrà in due tranche: la prima, entro il 31 marzo, pari al 20%, per le attività concluse entro il 28 febbraio; la seconda, entro il 31 gennaio 2022, riguardante l’ulteriore 80%, per le attività concluse entro il 31 dicembre 2021. È possibile anche avvalersi del supporto di partner tecnologici, tanto pubblici che privati, per conseguire gli obiettivi di adozione e integrazione delle piattaforme. Seguirà poi una fase istruttoria che consisterà nella verifica del completamento delle attività e del raggiungimento degli obiettivi. Per garantire assistenza tecnica e amministrativa è stato costituito un help desk, un apposito indirizzo mail (fondomid@eng.it), e il numero verde 06-87805015. Inoltre, è disponibile per la consultazione il Manuale Operativo presente sulla piattaforma online per l’adesione.

>> CONSULTA L’AVVISO PUBBLICO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>