Performance della PA, stabilita la Commissione tecnica

A Palazzo Vidoni la nuova Commissione tecnica per la performance, organo consultivo del Dipartimento della Funzione pubblica ha definito l’indirizzo tecnico-metodologico necessario allo sviluppo delle attività di misurazione e valutazione della performance nelle amministrazioni pubbliche.

“Ringrazio la presidente e tutti i membri della Commissione – ha sottolineato il ministro Renato Brunetta – che ci sosterrà nella piena attuazione degli interventi previsti dal Pnrr per rafforzare la Pubblica amministrazione. Sulla performance non partiamo da zero. Abbiamo la rete degli Oiv, gli Organismi indipendenti di valutazione istituiti dalla mia riforma del 2009, la cui esperienza sarà valorizzata. E abbiamo chiaro l’obiettivo verso cui tendere: più efficienza e più cortesia nella Pa, le qualità che abbiamo visto all’opera negli hub vaccinali di tutta Italia, grazie alla campagna del Generale Figliuolo. Si può fare. Abbiamo le regole, un assetto politico e parlamentare favorevole, un programma serrato di target e milestone da rispettare fino al 2026. Efficienza e cortesia, dalla parte dei cittadini e delle imprese”.

Umiltà del fare, sinergie, semplificazione, capacità amministrativa. Queste sono le parole chiave che ci guideranno”, ha affermato la presidente della Commissione, Claudia Ciccodicola. “È essenziale impegnarsi per la crescita del collettivo, che è anche ‘connettivo’ del Paese e della comunità. Il Pnrr offre un’occasione imperdibile per rigenerare la nostra Pubblica amministrazione, come il ministro Brunetta non smette di ricordare. Saremo al fianco del Dipartimento della Funzione pubblica per trasformare i sistemi di performance management da adempimento formale a strumento per migliorare i servizi pubblici e la percezione che ne hanno i cittadini”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.