Licenziamento per scarso rendimento nel comparto regioni ed autonomie locali

di R. Squeglia (www.ilpersonale.it 9/8/2013)

Il codice disciplinare attualmente vigente, relativo al comparto Regioni – Autonomie locali, è contenuto nel C.c.n.l. dell’11 aprile 2008; in esso, si rinvengono tre distinte ipotesi sanzionatorie legate all’insufficiente rendimento del dipendente.
La prima, di cui all’art. 3 comma 4 lettera f) del C.c.n.l., sanziona con la multa fino a quattro ore di retribuzione la quantomai generica ipotesi di “insufficiente rendimento, rispetto ai carichi di lavoro e, comunque, nell’assolvimento dei compiti assegnati”; la seconda, sussunta nell’ambito delle sanzioni di ben maggiore rilevanza previste dal comma 6 (sospensione dal servizio da undici giorni a sei mesi), …

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.