Questo articolo è stato letto 355 volte

Le novità del conto annuale del personale del 2019

Approfondimento di Carlo Dell'Erba

Rinnovo CCNL Dirigenza Funzioni Locali: materiali utili

Il tetto alle risorse del salario accessorio deve essere calcolato complessivamente e non per singolo contratto; nelle risorse per il trattamento economico accessorio delle posizioni organizzative si apre alla possibilità di aumento di cui all’articolo 33 del d.l. n. 34/2019 nel caso di incremento del numero, conferma della tesi ARAN sulla decorrenza delle progressioni economiche e scissione della indennità per i successi degli avvocati nei contenziosi tra quelle che derivano dalla condanna al pagamento delle spese legali e dalla compensazione delle stesse: possono essere così sintetizzate le principali novità contenute nel conto annuale del personale del 2019, sulla base delle indicazioni della circolare della Ragioneria Generale dello Stato n. 16, del 15 giugno 2020, “Il conto annuale 2019 – rilevazione prevista dal titolo V del d.lgs. n. 165/2001”. Ricordiamo che il vincolo della trasmissione di questo documento interessa tutte le amministrazioni pubbliche. L’invio deve essere effettuato utilizzando il sistema cd SICO e la scadenza è fissata per quest’anno per il prossimo 24 luglio.
Da sottolineare che, per la rilevazione in modalità web SICO, è stata prevista anche la richiesta di compilazione di un “breve questionario di customer satisfaction”.
Nella rilevazione continuano ad essere previste le cd squadrature, cioè la segnalazione di anomalie e/o incongruenze che bloccano l’invio.

La circolare illustrativa

Questo documento è stato emanato d’intesa con il Dipartimento della funzione pubblica e con il Dipartimento degli Affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno. Viene ricordato che siamo nell’ambito dei flussi informativi del Sistema Statistico Nazionale e che la rilevazione è utilizzata dalla Corte dei conti per redigere la relazione annuale sul lavoro pubblico, oltre che fungere da censimento del personale degli Enti locali, adempimento previsto dall’articolo 95 del d.lgs. n. 267/2000.
Viene ricordato che l’invio del Piano triennale dei fabbisogni di personale deve essere effettuato attraverso lo specifico modulo presente nell’applicativo SICO. E viene confermato che esso deve essere firmato e dal responsabile del procedimento, che ogni ente deve individuare tra i propri dirigenti e/o funzionari, e dal Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>