Il Commento – le novita’ per le incentivazioni dei tecnici

Vi sono radicali novità per le incentivazioni dei tecnici: nel corso del mese la materia dovrebbe essere radicalmente riformata dal nuovo codice degli appalti e la sezione autonomie della Corte dei Conti ha chiarito che le incentivazioni non possono essere erogate ai dipendenti degli uffici tecnici per tutte le attività di manutenzione, ivi comprese quelle straordinarie

4 Aprile 2016
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
C. Dell’Erba (ilpersonale.go-vip.net 4/4/2016)

Vi sono radicali novità per le incentivazioni dei tecnici: nel corso del mese la materia dovrebbe essere radicalmente riformata dal nuovo codice degli appalti e la sezione autonomie della Corte dei Conti ha chiarito che le incentivazioni non possono essere erogate ai dipendenti degli uffici tecnici per tutte le attività di manutenzione, ivi comprese quelle straordinarie.
E’ stato ribadito dai giudici contabili che le amministrazioni locali non possono erogare compensi ai propri dipendenti per le attività svolta a partire dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del d.l. n. 90/2014 se non hanno adeguato i propri regolamenti alle novità contenute in tale provvedimento. Si deve aggiungere che a seguito della riforma del codice degli appalti si imporrà alle amministrazioni pubbliche una ulteriore modifica regolamentare.
Occorre aggiungere che stiamo attendendo le indicazioni della sezione autonomie per chiarire se è possibile remunerare le altre attività (con particolare riferimento al RUP ed ai suoi collaboratori) nel caso in cui la progettazione sia stata realizzata all’esterno dell’ente, cioè da parte di professionisti privati.

Continua a leggere l’articolo

 

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento