Questo articolo è stato letto 203 volte

È legittimo il concorso pubblico con prove psico-attitudinali solo orali in contrasto con il bando di concorso, per la necessità di evitare il rischio della diffusione dell’epidemia da Coronavirus

Approfondimento di Nicola Niglio

È legittimo il concorso pubblico con prove psico-attitudinali solo orali in contrasto con il bando di concorso, per la necessità di evitare il rischio della diffusione dell’epidemia da Coronavirus

È legittima secondo il TAR Emilia-Romagna con la sentenza 24 novembre 2020 n. 758, anche in sostanziale contrasto con il bando di concorso, la successiva scelta della PA di esperire le prove psico-attitudinali relative ad un concorso, nella sola forma della prova orale, piuttosto che in forma sia scritta, sia orale, come originariamente espressamente prevista dal bando, motivata con riferimento alla necessità di evitare il rischio della ulteriore diffusione a livello pandemico dell’epidemia da COVID-19, ove la P.A. abbia, senza ritardo, avvisato i candidati di tale scelta. In merito, il medesimo giudice amministrativo ha ritenuto la modifica alla disciplina concorsuale pienamente giustificata dalla situazione emergenziale, avendo, peraltro, provveduto l’amministrazione banditrice ad adottare per tempo le variazioni e a darne tempestivo avviso ai candidati interessati.
La Fondazione Scuola Interregionale di Polizia Locale della Regione Emilia Romagna indice una procedura selettiva di Corso-Concorso pubblico per esami per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n. 138 posti di Agente di Polizia Locale che prevedeva lo svolgimento di prove psico-attitudinali individuali e/o di gruppo, sia scritte che orali cui dovevano essere sottoposti i candidati. Tali prove dovevano essere svolte da psicologi esperti in psicologia del lavoro.
La disposizione del bando non sarebbe stata in alcun modo rispettata da parte della Commissione esaminatrice, proprio perché la chiara lettera della stessa prescrive la sottoposizione dei candidati a prova psico-attitudinale orale e scritta, mentre la medesima Commissione ha selezionato i candidati nella sola psico-attitudinale orale. La motivazione della Commissione è stata quella dell’esclusivo fine di evitare gli assembramenti dei candidati e lo scambio di materiale cartaceo durante lo…

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>