Corte Conti Autonomie: servizio civico comunale e spesa del personale

La Corte dei Conti ha pubblicato la delibera della Sezione Autonomie, nella quale si esprime in merito all’inclusione della spesa per il servizio civico comunale tra quelle previste per il personale…

10 Gennaio 2018
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
La Corte dei Conti ha pubblicato la delibera della Sezione Autonomie n. 29 del 18 dicembre 2017, nella quale si esprime in merito all’inclusione della spesa per il servizio civico comunale tra quelle previste per il personale ai fini dell’applicazione dei limiti di cui all’art. 1, comma 557 e comma 557-bis, della legge 296/2006, enunciando i seguenti principi di diritto:

1) le erogazioni di contributi individuali per prestazioni occasionali svolte per finalità solidaristiche, assistenziali o comunque di interesse sociale trovano la naturale disciplina nelle previsioni di cui all’art. 54-bis del d.l. n. 50/2017, convertito con modificazioni dalla legge n. 96/2017, secondo cui la relativa spesa è ricompresa tra gli oneri per il personale;

2) la possibilità di ricorrere ad erogazioni finanziarie finalizzate a forme di sostegno sociale, mediante contribuzioni individuali al di fuori di un rapporto di lavoro – anche solo occasionale – è affidata alla valutazione del soggetto responsabile della gestione delle risorse finanziarie dell’ente locale, cui spetta, in concreto, di verificare la prevalenza della finalità solidaristica e l’insussistenza di elementi che depongano per l’instaurazione di un rapporto lavorativo.

LEGGI LA DELIBERA

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento