Questo articolo è stato letto 5.949 volte

Rinnovo CCNL per il personale del comparto delle funzioni locali

le-procedure-della-contrattazione-decentrata-integrativa.jpeg

L’ANCI, con comunicato del 9 ottobre 2017, pubblica le dichiarazioni di Umberto Di Primio in occasione dell’approvazione dell’atto di indirizzo all’Aran per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro per il personale del comparto delle funzioni locali.

La parola chiave di questo atto di indirizzo è semplificazione dei fondi e delle categorie professionali ad otto anni dall’ultimo contratto, facilitazioni per l’organizzazione dei piccoli Comuni e le gestioni associate e valorizzazione di professionalità specifiche”. Lo dichiara il presidente del comitato di settore autonomie locali Umberto Di Primio.

Negli anni della sospensione dei rinnovi contrattuali del comparto pubblico – aggiunge Di Primio – molte cose sono cambiate nei nostri Comuni: il blocco del turn-over ha ridotto all’osso gli organici, le norme di coordinamento della finanza pubblica hanno introdotto regole severe per il controllo della spesa del personale, nel frattempo i compiti attribuiti ai Comuni si sono ampliati, si è avviata la stagione delle gestioni associate, sono stati attivati i processi di riordino istituzionale e del lavoro pubblico. Semplificare vuol dire quindi prima di tutto superare le distonie dovute alla lunga sospensione dei rinnovi contrattuali. Affermare e valorizzare la professionalità di chi lavora nelle nostre amministrazioni è possibile, ma occorre ridurre il carico di adempimenti procedurali e scrivere poche e chiare regole condivise. La semplificazione della disciplina dei fondi per il salario accessorio è da questo punto di vista emblematica. Ma il Comitato chiede anche individuare soluzioni organizzative utili ad agevolare i Comuni di minori dimensioni e le esperienze di gestione associata di servizi e funzioni di competenza comunale, di rafforzare la leva datoriale rivedendo istituti strategici come le posizioni organizzative, di aggiornare la disciplina relativa alle specifiche professionalità, come quelle della polizia locale”.

 

NOVITA’ EDITORIALE:

La riforma del pubblico impiego e della valutazione

La riforma del pubblico impiego e della valutazione

Arturo Bianco, Alessandro Boscati, Renato Ruffini , 2017, Maggioli Editore
Costituzione del fondo per la contrattazione decentrata del personale e dei dirigenti, anche alla luce dei tetti e dei tagli dettati dalla normativa; ripartizione delle risorse per la incentivazione del personale, applicazione della produttività e delle altre forme di incentivazione del...

40,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

One thought on “Rinnovo CCNL per il personale del comparto delle funzioni locali

  1. La riforma della Polizia Locale è indispensabile, fare un contratto a parte è necessario
    Siamo ancora agli albori, capire che è indispensabile dare loro autonomia per contrastare l’evasione fiscale.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>