Smart working, differimento del termine per la presentazione della comunicazione

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato un avviso, del 25 ottobre, con cui comunica che, al fine di consentire ai soggetti obbligati e abilitati di assolvere alla comunicazione prevista per il lavoro agile, il termine per l’adempimento, fissato al 1° novembre, si intende differito al 1° dicembre 2022

 

4 Novembre 2022
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha comunicato che, al fine di consentire ai soggetti obbligati e abilitati di effettuare le comunicazioni di lavoro agile secondo le modalità definite dal Decreto Ministeriale n. 149 del 22 agosto 2022, per assolvere agli obblighi di comunicazione previsti dall’art. 23, primo comma, della Legge n. 81/2017 (come modificato dall’articolo 41 bis del Decreto Legge. n. 73/2022, convertito con modificazioni in Legge 4 agosto 2022, n. 122) il termine per l’adempimento fissato al 1° novembre si intende differito al 1° dicembre 2022.

Per le relative all’attivazione della modalità massiva REST, occorre inviare una richiesta di contatto tramite un form disponibile nell’URP online del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, secondo le modalità comunicate dal D.M. n. 149 del 22 agosto 2022.

Per approfondire il tema, visita la nostra sezione dedicata agli aggiornamenti sullo “Smart working”

Redazione Il Personale

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento