Nuovi strumenti per gestire il rischio corruttivo: la svolta dell’ANAC

A seguito delle nuove disposizioni contenute nel Piano nazionale anticorruzione ANAC 2019-2021, il processo di elaborazione dei Piani triennali delle singole Amministrazioni richiede un cambio di paradigma in grado di rendere il documento un reale strumento di prevenzione del fenomeno corruttivo e non uno sterile adempimento burocratico.

Alla luce dell’importanza, ribadita da più voci, dell’educazione nell’ambito delle attività preventive, Formazione Maggioli ha organizzato il corso online “La redazione del Piano triennale per la prevenzione della corruzione“, in programma martedì 18 gennaio 2022 dalle ore 9 alle 13. Durante la trattazione saranno approfonditi i due livelli differenziati attraverso cui si declina il contrasto al fenomeno corruttivo: il livello generale, per tutti i dipendenti, e il livello specifico, attinente ai compiti del responsabile della prevenzione, dei referenti e componenti degli organismi di controllo, nonché dei dirigenti e funzionari addetti alle aree di rischio. Il programma non trascura, inoltre, un’approfondita analisi dal versante applicativo delle nuove metodologie di valutazione e gestione del rischio corruttivo, così da garantire ai RPCT uno strumento utile nella redazione, aggiornamento e monitoraggio dei Piani triennali. Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà inoltre possibile porre eventuali quesiti direttamente ai docenti Marco Scognamiglio, magistrato della Corte dei conti, ed Enrico Bianchi responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza dell’Ufficio speciale per la ricostruzione dei Comuni del cratere.

>> CLICCA QUI PER ISCRIVERTI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.