INPS: nuovo simulatore per il calcolo del riscatto laurea a fini pensionistici

Sul portale dell’Istituto INPS è ora disponibile un simulatore aggiornato che permette di conoscere gli effetti del riscatto del corso universitario di studi sulla futura pensione. Vediamo insieme come funziona

19 Gennaio 2023
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
Sul portale dell’Istituto INPS è ora disponibile un simulatore aggiornato che permette di conoscere gli effetti del riscatto del corso universitario di studi sulla futura pensione. Il servizio è di libero accesso, non essendo richieste credenziali per il suo utilizzo.

Con il messaggio 30 dicembre 2022, n. 4681 l’Istituto comunica che è disponibile una nuova versione del simulatore e descrive le nuove funzionalità.

Come funziona il simulatore?

Il servizio è raggiungibile tramite il seguente percorso: “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Riscatto della Laurea per fini pensionistici – Simulatore”. Il servizio è consultabile da qualunque dispositivo.

Il servizio interattivo fornisce informazioni: – sulla base del quadro normativo vigente – sulle varie tipologie di riscatto di laurea disponibili per i vari segmenti di utenza (agevolato, inoccupato, ordinario), sui possibili vantaggi fiscali derivanti dal pagamento dell’onere e presenta una simulazione orientativa del costo del riscatto, della sua rateizzazione, della decorrenza della pensione (con e senza riscatto) e del beneficio pensionistico stimato conseguente al pagamento dell’onere.

Con il messaggio dello scorso dicembre, si comunica che la nuova versione della simulazione risulta integrata anche il calcolo del riscatto con il criterio della riserva matematica per i soggetti che hanno periodi di riscatto e/o lavorativi collocati nel sistema di calcolo retributivo della futura pensione (assicurati con periodi lavorativi e/o da riscatto anteriori al 1996 o, se in possesso di 18 anni di anzianità al 1996, anteriori al 2012). Inoltre, è stata inserita la possibilità di valutare gli effetti di un eventuale passaggio al sistema contributivo rispetto al calcolo del riscatto.

L’obiettivo è quello di conosce l’effettivo riscatto degli anni di laurea e pertanto è opportuno, prima di adottare qualsiasi decisione in ordine a vicende lavorative che abbiano riflessi sulla posizione assicurativa individuale, avvalersi della consulenza delle Strutture territoriali dell’INPS o degli Enti di Patronato.

Si precisa che i risultati della simulazione sono calcolati solo sulla base delle informazioni inserite in modo anonimo dal richiedente e devono essere considerati indicativi e orientativi.

Redazione Il Personale

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento