Questo articolo è stato letto 313 volte

Emergenza Coronavirus: primi chiarimenti sulle disposizioni per il personale introdotte dal Decreto “Cura Italia”

Le assunzioni finanziate da altri soggetti e le capacità assunzionali

Assume ampio rilievo la recentissima direttiva del Segretario generale della Giustizia amministrativa recante “Primi chiarimenti sulle disposizioni per il personale introdotte dal d.l. 17 marzo 2020, n. 18”.
Tra i temi messi in evidenza si allineano: smart working, dipendenti che prestano attività lavorativa recandosi in Ufficio, concetto di prestazione non “indifferibile” e non espletabile in modalità di lavoro agilecongedI ed indennità per i genitori del settore pubblico.
Ne pubblichiamo uno stralcio di seguito, allegando poi in calce l’intero documento.
“Il decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 (Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19) ha in parte innovato e in parte confermato e chiarito la disciplina del rapporto di lavoro (anche) del personale dipendente delle Pubbliche amministrazioni nel periodo dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Si rende pertanto necessario fornire alcune ulteriori indicazioni alle quali i dirigenti dovranno attenersi, fermo restando quanto previsto dai commi 3 e 4 dell’art. 84 dello stesso decreto-legge, là dove si prevede quale prerogativa dei presidenti titolari delle Sezioni del Consiglio di Stato, del presidente del Consiglio di Giustizia amministrativa per la Regione Siciliana, dei presidenti dei Tribunali amministrativi regionali e delle relative Sezioni staccate la potestà di adottare eventuali misure organizzative che incidano sulla trattazione degli affari giudiziari e consultivi e che possano avere, quindi, ricadute sull’organizzazione degli Uffici. Dalle disposizioni impartite dal d.l. n. 18 del 2020 e, segnatamente, dall’art. 87, emerge – con ancora maggiore evidenza rispetto a quanto era stato previsto dalle precedenti disposizioni normative e amministrative del Governo – la necessità di limitare quanto più possibile la presenza negli Uffici dei dipendenti, richiedendosi tale presenza unicamente nei casi in cui essa sia effettivamente indispensabile”.

>> LA DIRETTIVA DEL SEGRETARIO GENERALE DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA.

*****

FORMAZIONE

L’organizzazione del lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni ai tempi del Coronavirus

Il lavoro agile e le recenti indicazioni del Dipartimento Funzione Pubblica: VIDEOCONFERENZA IN DIRETTA giovedì 26 marzo dalle ore 14,30 alle 16

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>