Questo articolo è stato letto 678 volte

Decreto Crescita verso la conversione in legge: cosa cambia per il salario accessorio

La Corte dei conti su salario accessorio e incentivi

L’art. 33, comma 2, del decreto legge n.34/2019 (cd. Decreto Crescita), entrato in vigore il 1° maggio 2019, ha previsto delle modifiche alle disposizioni sul salario accessorio.
Nello specifico l’art. 33, prevede quanto segue: “Il limite al trattamento accessorio del personale di cui all’articolo 23, comma 2, del decreto legislativo 27 maggio 2017, n. 75 è adeguato, in aumento o in diminuzione, per  garantire  l’invarianza del valore medio pro-capite, riferito all’anno 2018, del fondo per  la  contrattazione integrativa nonché delle risorse per  remunerare  gli  incarichi  di posizione organizzativa, prendendo a riferimento come base di calcolo il personale in servizio al 31 dicembre 2018”.

Comuni: cosa cambia per il salario accessorio

A prescindere da eventuali ulteriori modifiche che potranno essere apportate dalla normativa in sede di conversione in legge del decreto, le disposizioni sul salario accessorio sono immediatamente operative, con obbligo da parte dei Comuni, quindi con esclusione delle Provincie, delle Città Metropolitane, delle Unioni dei Comuni e delle Comunità Montane, di costituire il fondo delle risorse decentrate secondo le nuove regole. Inoltre, stante ormai la separazione operata dal Contratto collettivo nazionale del 21 maggio 2019 delle Funzioni locali delle risorse in bilancio delle posizioni organizzative, la norma prevede anche il correlato impatto su queste ultime.

Gli emendamenti proposti dall’ANCI

Nel frattempo ANCI ha depositato il documento contenente gli emendamenti proposti verso la conversione del Decreto Crescita: tra i temi investiti dalle proposte affiorano la proroga della contabilità economico-patrimoniale per i Piccoli Comuni, le norme per i Comuni in predissesto, le norme in tema di edilizia scolastica ed anche quelle concernenti il tema del personale.

Fondo risorse decentrate 2019

Con specifico riferimento alla costituzione del Fondo delle risorse decentrate 2019, con aggiornamento alle modifiche apportate dal Decreto Crescita, suggeriamo l’utilizzo del nuovo Pacchetto in formato ZIP (Pacchetto per la costituzione del Fondo delle risorse decentrate per l’anno 2019) elaborato dal nostro esperto Vincenzo Giannotti che contiene tutti i file excel necessari, la modulistica scaricabile e personalizzabile, oltre che un ebook esplicativo della normativa e della corretta compilazione dei file.

Pacchetto per la costituzione del Fondo delle risorse decentrate per l’anno 2019 (aggiornato al Decreto Crescita)

Pacchetto per la costituzione del Fondo delle risorse decentrate per l’anno 2019 (aggiornato al Decreto Crescita)

Vincenzo Giannotti, 2019, Maggioli Editore
L’inserimento, a partire dall’anno 2019, dei nuovi incentivi tributari, previsti al comma 1091 dell’articolo unico della legge n. 145/2018 (Legge di bilancio 2019), impone all’ente locale di attendere, oltre all’approvazione del bilancio di previsione nei termini (attualmente al 31...

71,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>