Questo articolo è stato letto 0 volte

Il d.l. n. 90/2014: le assunzioni e gli incarichi dirigenziali

il-dl-n-902014-le-assunzioni-e-gli-incarichi-dirigenziali.jpg

di C. Dell’Erba (www.ilpersonale.it 30/6/2014)

Aumentano i comuni che possono effettuare assunzioni di personale. Aumenta, e nelle previsioni del legislatore dovrebbe crescere ancora di più nei prossimi anni, il numero delle assunzioni a tempo indeterminato da parte del PA. Aumenta il numero degli incarichi dirigenziali a tempo determinato che possono essere conferiti dai comuni e dalle province, nonché in misura più limitata, da parte delle regioni. Si stabilisce che questi soggetti, se dipendenti pubblici, hanno diritto ad essere collocati in aspettativa non retribuita per tutto il periodo in cui sono titolari di questo rapporto. Si vieta ai pensionati, senza distinzione tra quelli pubblici e quelli privati, di essere assunti da parte delle PA, nonché di ricevere dalle stesse incarichi di consulenza e collaborazione. Sono queste alcune delle principali disposizioni dettate per il personale e la organizzazione degli enti locali dal d.l. n. 90/2014.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>