Questo articolo è stato letto 784 volte

Rimborso delle spese legali ai dipendenti. Escluso il rimborso ex post

Approfondimento di V. Giannotti

Rimborso spese legali

Mentre alcuni Tribunali di prime cure (vedi Tribunale di Bergamo Sentenza n.757/2017) hanno di recente giudicato dovuto al dipendente pubblico il rimborso delle spese legali anche se comunicate ex post, basandosi su alcuni pareri dei giudici contabili (Corte dei Conti, sezione Veneto, n. 245/2012), la Corte dei conti in sede giurisdizionale e la posizione granitica dei giudici di legittimità ne escludono invece la loro rimborsabilità.

La posizione dei magistrati contabili

La Corte dei conti, Terza Sezione centrale di appello, con la sentenza 8/7/2016 n.303 ha confermato il danno erariale nei confronti dell’Avvocato interno che aveva apposto il proprio parere positivo alla liquidazione della spesa, riferita al rimborso delle spese legali disposte dall’Amministrazione al proprio dipendente, in considerazione della comunicazione del dipendente effettuata non all’apertura del procedimento penale, ma solo successivamente alla conclusione dello stesso.

Continua a leggere l’articolo

 

NOVITA’ EDITORIALE:

La riforma del pubblico impiego e della valutazione

La riforma del pubblico impiego e della valutazione

Arturo Bianco, Alessandro Boscati, Renato Ruffini , 2017, Maggioli Editore
Costituzione del fondo per la contrattazione decentrata del personale e dei dirigenti, anche alla luce dei tetti e dei tagli dettati dalla normativa; ripartizione delle risorse per la incentivazione del personale, applicazione della produttività e delle altre forme di incentivazione del...

40,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>