Questo articolo è stato letto 304 volte

Riforma Madia pubblico impiego. Decaro: parere favorevole ma condizionato a specifiche modifiche

ufficio_lavoro_permessi

Con comunicato del 6 aprile 2017 l’ANCI rende noto che, in Conferenza Unificata, il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha espresso a nome dell’associazione un parere favorevole ma condizionato a specifiche modifiche sulla riforma Madia del pubblico impiego.
Per esprimere un parere favorevole – ha spiegato Decaro – riteniamo essenziale che venga eliminata la sanzione relativa agli obblighi di comunicazione di dati, per evitare che adempimenti formali blocchino le assunzioni e, di conseguenza, l’attività degli uffici”.
Ci sono poi altri due punti sui quali l’Anci chiede modifiche al testo. Riguardano entrambi la materia del recupero del salario accessorio.

Daremo parere favorevole se i tempi dei piani di rientro per il recupero del salario accessorio saranno allungati fino a cinque anni – ha dichiarato il presidente dell’Anci – e se i Comuni potranno utilizzare i risparmi sulle spese del personale per far fronte a questo recupero. Si tratta di richieste funzionali ad alleggerire l’impatto del rientro sulla retribuzione dei dipendenti, che, nella maggior parte dei casi, sono entrati a far parte dell’amministrazione in tempi molto più recenti e non hanno mai goduto di quel trattamento ora considerato illegittimo”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>