Questo articolo è stato letto 0 volte

Quando si comincia a parlare di previdenza complementare… Le parole per i giovani

quando-si-comincia-a-parlare-di-previdenza-complementare-le-parole-per-i-giovani.jpeg

di S. Oddo Casano (www.ilpersonale.it 26/10/2012)

Come abbiamo avuto più volte modo di sottolineare attraverso queste pagine (virtuali) della nostra rubrica settimanale, uno dei problemi della previdenza complementare è quello della sua “non-diffusione”, spesso conseguenza della sua “non-conoscenza” da parte della stragrande maggioranza delle persone che, pure, ne sarebbero potenzialmente destinatarie.

In altre parole, il problema della effettività della cultura previdenziale.

Ora, saranno i tempi di crisi che stiamo vivendo e quelli di difficoltà che ci aspettano, sarà un maggiore impegno tra i soggetti istituzionali dedicati, sarà la recente “scesa in campo” anche dei Fondi negoziali del pubblico impiego (in ordine temporale: Espero, Perseo e Sirio), oppure sarà forse anche la diffusione di una maggiore preoccupazione per il proprio futuro previdenziale tra i lavoratori (peraltro, già sufficientemente preoccupati del loro presente…):  sta di fatto che si comincia a respirare un’aria di maggiore interesse per la previdenza complementare.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>