Questo articolo è stato letto 40 volte

La Funzione Pubblica inserisce il personale di area vasta in mobilità

la-funzione-pubblica-inserisce-il-personale-di-area-vasta-in-mobilita.jpg

Il Dipartimento della Funzione Pubblica rende noto che sono in linea i dati del personale interessato dai processi di mobilità comunicati dalle città metropolitane, dagli enti di area vasta e dalla Croce Rossa Italiana.

Sono state pubblicati, ai sensi dell’art. 4, comma 3, del decreto ministeriale 14 settembre 2015, gli elenchi, inseriti dagli enti di area vasta e dalla Croce Rossa Italiana, che definiscono la domanda di mobilità.

Gli elenchi contengono le informazioni richieste dal Portale necessarie all’applicazione dei criteri e delle procedure di mobilità previste dallo stesso decreto. In particolare, nel rispetto dell’anonimato, sono pubblicate la tipologia professionale del personale interessato, aggregata per tipologie di inquadramento e profili professionali.

Complessivamente, alla data di chiusura del Portale e rispetto a quanto previsto per questa fase, hanno aderito 12 regioni a statuto ordinario su 15 (80% del totale) ed 85 enti di area vasta su 86 (98.8% del totale).

Il totale delle schede dipendenti inserite è stato pari a 16.237, delle quali 5.575 è il numero delle schede dipendenti relative al personale indicato come ricollocato direttamente dalle Regioni partecipanti alla rilevazione e 10.662 è il numero delle schede dipendenti inserite dagli enti di area vasta partecipanti alla rilevazione.

Le regioni Emilia Romagna, Veneto e Marche hanno indicato di procedere direttamente al ricollocamento di tutto il personale interessato dai processi di mobilità dei rispettivi enti di area vasta.

Quando il sistema ha rilevato una duplicazione tra schede personale relative ad uno stesso dipendente, inserite sia dall’ente di area vasta sia dal relativo ente regionale, sono stati considerati prevalenti i dati inseriti dalle Regioni ed il personale interessato è stato inteso come ricollocato ai sensi dell’articolo 3, comma 1, del D.M. 14 settembre 2015.

Link: http://www.mobilita.gov.it/comunicato-19-11-2015.php

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>