Questo articolo è stato letto 220 volte

Escluse dai limiti le spese di personale interamente coperte da finanziamenti pubblici

Approfondimento di Vincenzo Giannotti

Il prelievo del quinto sullo stipendio per incarichi non autorizzati esclude la competenza del giudice contabile

di VINCENZO GIANNOTTI

Il quesito posto all’attenzione dei magistrati contabili riguarda l’assunzione di personale a tempo determinato e/o con contratti di lavoro occasionale al fine di assicurare l’apertura dello sportello esterno con copertura intera della spesa da contributo da Ente pubblico, da proventi dei biglietti e sponsorizzazioni private. In particolare viene richiesto se dette assunzioni soggiacciono o meno ai limiti delle assunzioni flessibili (art. 9, comma 28, d.l. 78/2010) e della spesa complessiva del personale (art.1, comma 557, legge n. 296/2006).

La ricostruzione normativa

La Corte dei conti, Sezione regionale di controllo per la Liguria, con deliberazione 1 ottobre 2018, n.116 ricostruisce l’evoluzione normativa sul contenimento delle spese del personale e di quelle di natura flessibile.
Il problema riguarda l’assunzione di personale in via temporanea per la realizzazione del progetto interamente finanziato dall’esterno, ossia senza oneri addizionali a carico dell’Ente locale.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>