Questo articolo è stato letto 7.036 volte

Concorso pubblico e pendenza di procedimento penale

concorsi_2

La PA ben può inserire in un bando di concorso il requisito della mancanza pendenza di procedimenti penali; tale scelta non può ritenersi irragionevole o macroscopicamente contraria ai principi dell’ordinamento, in quanto corrisponde ad un’esigenza di “difesa avanzata” dell’Amministrazione che, alla luce delle esigenze peculiari di determinati impieghi pubblici, può legittimamente individuare circostanze ritenute ostative all’assunzione del candidato in ragione del danno che esse paiono suscettibili di arrecare all’interesse pubblico, specialmente allorché gli illeciti penali in questione siano connessi con l’impiego da assumere.

Come stabilito dal Consiglio di Stato, nella sentenza n. 3542/2016: “Qualora un bando di gara preveda, tra i requisiti di ammissione, di «non avere procedimenti penali in corso» l’espressione «procedimento» deve intendersi come inclusiva delle varie ipotesi nelle quali un soggetto assuma la qualità già di indagato nella fase delle indagini preliminari“.

LEGGI la SENTENZA del CONSIGLIO DI STATO N. 3542/2016

 

Novità editoriale:

procedimento_disciplinare

Il procedimento disciplinare nel pubblico impiego

di Livio Boiero

Il volume risulta importante sia per il datore di lavoro, che deve applicare le sanzioni, sia per il dipendente che si trova coinvolto in un procedimento disciplinare, al fine di impostare correttamente la propria difesa.
Il lavoro prende in considerazione anche le ultime novità in materia di whistleblowers e delle azioni del Governo assunte per contrastare il fenomeno del c.d. “furbetto del cartellino”.

Immagine 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 thoughts on “Concorso pubblico e pendenza di procedimento penale

  1. Buonasera

    vorrei chiedervi come indicare in un bando di concorso la presenza di procedimenti penali pendenti. In particolare, tale bando chiede di specificare quali procedimenti. Devo indicare i reati (articoli del cp) o il numero di registro de tribunale?
    Grazie mille

    A

  2. Salve, nella domanda di partecipazione a un concorso pubblico, ho indicato di non avere carichi pendenti. La mancanza di carichi pendenti non era requisito di ammissione, ma andavano specificati. A concorso quasi concluso, cioè poco prima dell’uscita della graduatoria, scopro una citazione a giudizio davanti al giudice di pace per lesioni lievissime risalenti a un incidente stradale del 2015, debitamente risarcito dalla mia assicurazione. Premetto che all’epoca mi è stato inviato l’invito a eleggere domicilio per le comunicazioni relative all’incidente, dopodiché nulla. La citazione a giudizio mi arriva dopo ben quattro anni dal fatto… Non ho mai ricevuto querela e questo è il primo atto del giudice di pace penale che ricevo. Ho possibilità di aver dichiarato il falso? Devo temere per il concorso?

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>