Questo articolo è stato letto 76 volte

Novita’ introdotte dal d.lgs. n. 151/2015 in materia di collocamento mirato dei lavoratori disabili

novita-introdotte-dal-dlgs-n-1512015-in-materia-di-collocamento-mirato-dei-lavoratori-disabili.jpg

La Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro ha pubblicato la circolare 19 gennaio 2016, n. 3, con la quale illustra le novità, introdotte dal d.lgs. n. 151/2015, in materia di collocamento mirato dei lavoratori disabili.

In particolare, viene indicato come il d.lgs. abbia modificato le regole per il collocamento mirato dei lavoratori disabili, prorogando al 29 febbraio 2016 il termine di presentazione del prospetto informativo disabili la cui scadenza resta fissata al 31 gennaio di ogni anno.

Le nuove norme, pur incidendo in modo significativo sulla decorrenza degli obblighi di assunzione, continuano a prevedere specifiche esclusioni dalla base occupazionale ed introducono, al contempo, un contributo esonerativo per i datori di lavoro che occupano personale addetto in particolari lavorazioni.

Nello specifico, si consente ai datori di lavoro privati e agli enti pubblici economici, che occupano addetti impegnati in lavorazioni che comportano il pagamento di un tasso di premio ai fini INAIL pari o superiore al 60 per mille, di autocertificare l’esonero dall’obbligo per quanto concerne i medesimi addetti, versando al fondo per il diritto al lavoro dei disabili un contributo esonerativo pari a € 30,64 per ogni giorno lavorativo per ciascun lavoratore con disabilità non occupato.

Clicca qui per visualizzare la Circolare

La giustificazione 
delle assenze dopo il Jobs Act Riforma Madia e pubblico impiego

– Dirigenza pubblica
Inquadramento › Accesso › Formazione › Mobilità
Incarichi › Responsabilità › Retribuzione
– Conciliazione tempi di vita e lavoro
Telelavoro › Co-working › Smart-working
– Riordino disciplina del lavoro
Concorsi › Competenze Aran › Visite mediche
Integrazione disabili › Lavoro flessibile
Ricambio generazionale › Sistemi di valutazione

 

» Acquista Subito

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>