Questo articolo è stato letto 230 volte

Licenziamento e attività fuori lavoro

licenziamento

Come affermato dalla sentenza n. 12898/2016 della Corte di Cassazione, nel caso di specie, il provvedimento di licenziamento del dipendente è stato assunto esclusivamente in relazione all’attività di prostituzione pubblicamente esercitata su alcuni siti, in cui egli offriva le proprie prestazioni sessuali a pagamento (con un annuncio corredato da tariffario, rimborso spese, supplemento per le riprese con telecamere e da fotografie che ne ritraevano il volto), attività ritenuta lesiva dell’mmagine dell’Ente, in quanto gettava discredito sulla Provincia e su tutta la PA.

Il licenziamento di un pubblico impiegato per avere svolto attività prostitutiva su siti internet frequentati dalla comunità gay non ha natura discriminatoria né diretta né indiretta; tanto meno con riferimento all’orientamento sessuale. Al contrario sussiste la giusta causa di licenziamento per comportamenti tenuti dal dipendente al di fuori dell’attività di lavoro ma ritenuti tali da influire sugli obblighi discendenti dal rapporto.

 

Per approfondimenti, ti consigliamo:

FAD
Il licenziamento disciplinare dei dipendenti pubblici alla luce del Decreto attuativo della riforma Madia
On-line attivo per 365 gg dalla data di invio delle credenziali

Novità editoriale:

procedimento_disciplinare

Il procedimento disciplinare nel pubblico impiego

di Livio Boiero

Il volume risulta importante sia per il datore di lavoro, che deve applicare le sanzioni, sia per il dipendente che si trova coinvolto in un procedimento disciplinare, al fine di impostare correttamente la propria difesa.
Il lavoro prende in considerazione anche le ultime novità in materia di whistleblowers e delle azioni del Governo assunte per contrastare il fenomeno del c.d. “furbetto del cartellino”.

Immagine 1

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>