Questo articolo è stato letto 3.243 volte

La costituzione del fondo delle risorse decentrate secondo l’ipotesi di contratto. File excel di simulazione

Approfondimento di V. Giannotti

il-tetto-al-fondo-per-la-contrattazione-decen.jpeg

L’ipotesi di contratto sottoscritta in data 21/02/2018, da parte dell’ARAN e delle Organizzazioni sindacali, presenta molte novità in tema di risorse fisse e di risorse variabili, le quali incidono in modo sensibile sulla costituzione del fondo degli anni 2018 e 2019, rispetto a quelli fino ad oggi costituiti dai responsabili del personale. Partendo dal file excel, messo a suo tempo a disposizione dell’ARAN, è stata effettuata una simulazione su un comune tipo al fine di avere la dovuta contezza degli importi che andranno inseriti, nonché al fine di valutare gli effetti delle risorse inserite nell’ipotesi di contratto.

Le indicazioni sulle risorse fisse

La prima novità inserita dall’ipotesi di contratto è data dall’importo delle risorse fisse da consolidare con quelle inserite nel fondo relativo all’anno 2017, in altri termini tutte le risorse inserite tra quelle fisse certificate nel fondo 2017 sono consolidate e rappresentano la base di partenza per anno 2018 e seguenti. Tale importo da inserire, in considerazione della sua importanza a valere anche negli anni successivi, dovrà essere certificato dall’Organo di revisione dei conti. Altro punto di partenza fondamentale è rappresentato dal fondo dell’anno 2016, in quanto il suo totale, tra risorse fisse e variabili, non potrà essere superato negli anni 2018 e successivi.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>