Questo articolo è stato letto 0 volte

La Corte Costituzionale e gli interventi sui lavoratori pubblici

la-corte-costituzionale-e-gli-interventi-sui-lavoratori-pubblici.jpeg

di S. Oddo Casano (www.ilpersonale.it 18/10/2012)

Uno dei principi cardine del nostro ordinamento risiede nell’indipendenza di un collegio giudicante nello svolgimento della sua funzione: il che comporta la necessità che non ci siano vincoli di soggezione, formale o sostanziale, ad altri.

In tal senso si era già espressa la Costituzione (articolo 137), nel comma in cui individua in una legge costituzionale lo strumento per fissare il concetto sulle garanzie di indipendenza dei giudici della Corte Costituzionale: fatto, questo, puntualmente avvenuto con la legge costituzionale n. 1 del 1948.

E’ spesso capitato, invero, che le decisioni della Corte abbiano in un certo qual modo “cozzato” con gli interventi degli altri poteri dello Stato, in particolare con quello legislativo.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>