Questo articolo è stato letto 6 volte

La cessazione dei CCDI al 31 dicembre 2012 in caso di loro mancato adeguamento. Le nuove regole dei contratti decentrati dal 1 gennaio 2013

la-cessazione-dei-ccdi-al-31-dicembre-2012-in-caso-di-loro-mancato-adeguamento-le-nuove-regole-dei-contratti-decentrati-dal-1-gennaio-2013.jpeg

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 9/10/2012)

Le disposizioni del d.lgs. n. 150/2009 hanno dato subito innestato un conflitto tra le OO.SS. e le amministrazioni pubbliche come testimoniato dalla copiosa giurisprudenza del lavoro al fine di chiarire esattamente i termini della concreta applicazione delle norme in essa indicate, frenando di fatto un loro adeguamento da parte di una moltitudine di comuni. Il primo problema principale era rappresentato dai nuovi poteri datoriali (incidenza delle direttive da parte dei dirigenti sull’organizzazione dei servizi) che, nelle procedure di relazioni sindacali, era precedentemente oggetto di concertazione e che, invece per la legge è oggetto solo alla semplice informativa.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>