Questo articolo è stato letto 0 volte

Il decreto Monti e l’abrogazione della causa di servizio

il-decreto-monti-e-labrogazione-della-causa-di-servizio.jpeg

di G. Crepaldi (www.ilpersonale.it 20/1/2012)

L’art. 6 del d.l. 6 dicembre 2011, n. 201, abroga un serie di istituti di tutela del dipendente derivanti dall’accertamento della dipendenza dell’infermità da causa di servizio: si tratta dell’equo indennizzo, del rimborso delle spese di degenza e della pensione privilegiata.
L’accertamento della causa di servizio (art. 64 d.P.R. n. 1092/1973) consente di affermare la sussistenza di un rapporto di causalità tra la prestazione lavorativa effettuata ed una determinata infermità conseguita dal dipendente. L’accertamento è compiuto mediante un giudizio medico-legale volto a verificare il nesso eziologico tra le mansioni svolte e la menomazione subita, in modo tale che si possa ritenere che il servizio reso sia causa o concausa rilevante nella determinazione dell’infermità. Con tale giudizio medico-legale si procede anche alla valutazione della gravità della lesione.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>