Questo articolo è stato letto 62 volte

E’ legittimo lo spostamento del Comandante della polizia locale ad altro incarico dirigenziale e la sostituzione dello stesso con altro dirigente dell’ente

e-legittimo-lo-spostamento-del-comandante-della-polizia-locale-ad-altro-incarico-dirigenziale-e-la-sostituzione-dello-stesso-con-altro-dirigente-dell-ente.JPG

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 12/11/2013)

Il caso preso in esame riguarda la fungibilità delle funzioni di Comandante della Polizia Locale con altri incarichi all’interno dell’amministrazione, verificando la compatibilità di quanto sino ad oggi disposto dalla giustizia amministrativa e quanto invece si va formando e valutando come condizione innanzi il giudice del lavoro. Recentemente sull’argomento, del cambio delle mansioni al comandante, si è espressa la Corte di Cassazione nella sentenza n. 24035 del 23/10/2013.

IL FATTO
I giudici Ermellini nella citata sentenza affrontano il problema del risarcimento del danno da demansionamento subito dall’ex Comandante della Polizia Locale, il quale a scadenza dell’incarico non è stato rinnovato nella posizione ma adibito ad altro incarico dirigenziale di studio e di ricerca nell’ambito di competenza del Settore Sviluppo Economico (pianificazione attività relative alle pubbliche affissioni ed al settore pubblicitario, attività di studio e controllo della distribuzione commerciale in relazione alle regole della trasparenza e quant’altro).

Continua a leggere

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>