Questo articolo è stato letto 0 volte

Confasl Unsa: il rinnovo dei contratti è la priorità per i lavoratori pubblici

confasl-unsa-il-rinnovo-dei-contratti-e-la-priorita-per-i-lavoratori-pubblici.jpeg

Per Massimo Battaglia, segretario generale della Federazione Confsal Unsa “”il rinnovo dei contratti è la priorità per i lavoratori pubblici” ed è per questo che come lavoratori continuiamo la protesta “contro politiche del pubblico impiego che si sono dimostrate sbagliate sotto molti punti di vista”.

Battaglia punta l’indice soprattutto contro i tagli lineari “un boomerang – dice- che ha portato più danni che risultati”. Ma anche, aggiunge, “nulla, o quasi nulla, è stato fatto per sradicare il vero male del mondo pubblico, costituito dagli sprechi, dalla proliferazione delle poltrone, dagli appalti, dalle esternalizzazioni pilotate, dalle consulenze inutili, dai super stipendi ingiustificati sforbiciati solo di poco”.

“In questa cornice – spiega il sindacalista – la Confsal-Unsa ha due priorità fondamentali di intervento: la lotta per il salario e a quella per il lavoro”. “Nella manovra di Natale, che contiene molti regali che avremmo voluto evitare e consegnare magari a chi ha più risorse di noi, c’è l’art. 23-ter, il quale autorizza il governo a fissare gli stipendi di ogni lavoratore pubblico con decreto del presidente del consiglio dei ministri. La interpreto -conclude- come una strada che la classe politica si è preparata per sforbiciare i salari dei dipendenti pubblici qualora la situazione finanziaria del paese dovesse peggiorare in virtù di nuovi attacchi speculativi”.

(FONTE: www.ilpersonale.it)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>