Questo articolo è stato letto 44 volte

Lo straordinario elettorale

lo-straordinario-elettorale.jpeg

di C. Dell’Erba (www.ilpersonale.it 14/4/2014)

Limitazioni ai rimborsi che il Ministero dell’Interno riconosce ai comuni per lo straordinario elettorale prestato dai dipendenti degli enti locali per le prossime elezioni europee, limitazione che si applicherà anche alle elezioni politiche e regionali nonché ai referendum nazionali regionali. Indicazione dell’Aran, di cui l’Anci chiede la modifica a seguito dei problemi che si pongono per numerosi piccoli comuni, che lo straordinario elettorale per le elezioni comunali deve essere calcolato all’interno del fondo per il lavoro straordinario dei singoli enti e non si possono disporre integrazioni dello stesso a carico del bilancio del comune. Consolidamento della interpretazione per cui lo straordinario elettorale prestato dai titolari di posizione organizzativa può essere remunerato solamente in caso di rimborso da parte di altre Pa, mentre per le elezioni comunali –salvo che per la domenica in cui si svolgono le consultazioni- non può essere remunerato. Possono essere così sintetizzate le principali indicazioni/novità in materia di straordinario elettorale che appare opportuno fornire in vista della consultazione per il rinnovo del Parlamento Europeo che si terrà il prossimo 25 maggio e del turno di elezioni amministrative che nella stessa giornata interesserà molti comuni.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>