Questo articolo è stato letto 2 volte

La riforma del mercato del lavoro stringe ancora sul lavoro a progetto: divergenze e affinità tra pubblico e privato

la-riforma-del-mercato-del-lavoro-stringe-ancora-sul-lavoro-a-progetto-divergenze-e-affinita-tra-pubblico-e-privato.jpeg

di R. Salimbeni (www.ilpersonale.it 20/4/2012)

Il disegno di legge di riforma del mercato del lavoro ha ulteriormente circoscritto l’ambito di operatività dei rapporti di lavoro a progetto, con l’intento preciso di sanzionarne in maniera sempre più incisiva l’utilizzo improprio. Non è il primo intervento normativo sull’istituto, tutt’altro, pertanto risulta quantomai utile ripercorrere sia pur brevemente le tappe più salienti che dal 2000 ad oggi hanno contribuito a delineare il quadro normativo del lavoro a progetto.

La regolazione dell’istituto si è nel tempo evoluta su due binari differenti: l’uno più propriamente pubblicistico riferito alle PP.AA. di cui al d.lgs. n. 165/2001 e l’altro prettamente giusprivatistico che ha avuto quale suo punto di riferimento costante il lavoro nell’impresa privata.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>