Questo articolo è stato letto 2 volte

Incentivi agli atti di pianificazione urbanistica. La nomofilachia pone fine ai pareri discordanti della Corte dei conti

incentivi-agli-atti-di-pianificazione-urbanistica-la-nomofilachia-pone-fine-ai-pareri-discordanti-della-corte-dei-conti.gif

V. Giannotti (www.ilpersonale.it 22/4/2014)

Si è avuto modo, in diverse occasioni, di evidenziare come gli incentivi al personale per gli atti di pianificazione urbanistica avessero, a seguito di molteplici pareri della Corte dei Conti, costretto anche l’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici a chiedere l’intervento del Governo e del Parlamento (vedi articolo www.ilpersonale.it 8/10/2013). Successivamente, la Corte dei Conti, sezione regionale di controllo del Veneto, con deliberazione n. 361 depositata in data 22/11/2013, aveva inaspettatamente riaperto la partita, circa la possibilità da parte dei comuni di pagare gli incentivi agli atti di pianificazione anche se non collegati alla realizzazione di opere pubbliche (vedi articolo www.bilancioecontabilita.it 27/11/2013).

Continua a leggere l’articolo

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>