Malattia

Ricerca



apr 18 2018

Una recente ordinanza della Corte di Cassazione afferma che per la malattia professionale ciò che il lavoratore deve provare è solo lo svolgimento di un'attività lavorativa nociva e non delle singole sostanze a cui è stato esposto nel corso dell'attività di lavoro.