Questo articolo è stato letto 81 volte

Il Rapporto semestrale ARAN sulle retribuzioni dei pubblici dipendenti

Il salario accessorio dei titolari di posizioni organizzative

È stata resa disponibile la nuova edizione del Rapporto semestrale ARAN sulle retribuzioni dei pubblici dipendenti che presenta un’analisi degli ordinamenti professionali del personale del comparto Funzioni centrali, con particolare attenzione agli aspetti retributivi.
Nell’ottica della convergenza verso un unico modello ed al fine di contribuire ai lavori della Commissione paritetica ARAN e sindacati per la revisione degli ordinamenti professionali nelle Funzioni centrali, il rapporto si sofferma sulle analogie e sulle differenze oggi esistenti tra gli ordinamenti professionali dei tre ex comparti dei ministeri, delle agenzie fiscali e degli enti pubblici non economici (da qualche anno confluiti nell’unico comparto delle Funzioni Centrali). Con l’aiuto di grafici e tabelle, si offre una panoramica generale dei valori stipendiali e si evidenziano le possibilità di convergenza verso un modello comune.
Per quanto concerne gli incarichi di posizione organizzativa, il rapporto si sofferma sulle differenti soluzioni, adottate presso le Agenzie fiscali rispetto a Ministeri ed Enti pubblici e sul differente rilievo che questo istituto ha avuto nelle diverse amministrazioni. In generale, si sottolineano comunque le potenzialità degli incarichi di posizione organizzativa, come strumento di valorizzazione del personale e di riconoscimento delle responsabilità assunte.
Il Rapporto mostra anche alcune criticità nelle applicazioni degli attuali modelli. Ad esempio, l’elevato formalismo che caratterizza le selezioni per le progressioni economiche del personale.

>> IL RAPPORTO SEMESTRALE ARAN.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>