Questo articolo è stato letto 129 volte

Bando di concorso e mobilità volontaria: illegittimità

OSSERVATORIO GIURISPRUDENZA

Pubblico impiego privatizzato: mobilità (competenza legislativa)

Il TAR interviene in tema di mobilità volontaria con particolare riferimento al principio secondo cui nel passaggio tra amministrazioni deve essere garantita l’equivalenza fra inquadramento goduto dal lavoratore nell’ente di provenienza e quello allo stesso spettante presso l’amministrazione di destinazione. Sentenza del TAR Campania (Napoli), Sez. V, 2 luglio 2020, n. 2818.

Massima

E’ illegittima, per violazione della regola secondo cui le pubbliche amministrazioni, inclusi gli enti locali, prima di procedere all’indizione di pubblici concorsi finalizzati alla copertura di posti vacanti, devono attivare le procedure di mobilità del personale di altre amministrazioni, ove un Comune abbia indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato part-time di un funzionario direttivo economico finanziario, categoria giuridica D3, ove, poco tempo prima del concorso, non sia stata preventivamente esperita la procedura di mobilità volontaria, a nulla rilevando che un procedimento di mobilità volontaria sia stato svolto, senza esito, oltre tre anni prima della indizione del concorso stesso.

PER APPROFONDIRE: il contributo di Vincenzo Giannotti.

Fatto

Un dipendente di ruolo presso un Comune, con contratto a tempo indeterminato, Cat. D, posizione economica D2, e responsabile del Settore economico finanziario avanzava istanza di trasferimento ad altro Comune di Ischia mediante mobilità volontaria nel profilo professionale di Responsabile del Servizio finanziario, categoria D3, posizione economica D2, per passaggio diretto tra pubbliche amministrazioni, ai sensi degli artt. 30 e 34 bis del d.lgs. 165/2001. Questa istanza veniva archiviata dall’ente sul presupposto per cui “nell’attualità, non sono aperte presso il Comune di Ischia bandi per procedure di mobilità volontaria”…

>> CONTINUA A LEGGERE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>